Rinoplastica - Correzione chirurgica del naso

Rinoplastica - Correzione chirurgica del naso

La rinoplastica è un intervento chirurgico che consente la correzione del profilo e della morfologia del naso. E' indicata, oltre che per finalità estetiche, nella correzione di deformità congenite, o acquisite negli esiti di trauma, e nel trattamento di alcuni problemi respiratori.

Nel corso dello stesso intervento, può essere compiuta, anche la correzione del setto nasale e dei turbinati (rinosettoplastica), per correggere eventuali problematiche respiratorie.

 

La procedura chirurgica

L'intervento si esegue tipicamente in anestesia generale oppure in anestesia locale con sedazione. Ha una durata variabile, in genere da una a tre ore, secondo la tecnica utilizzata.

Si riconoscono due principali tecniche di esecuzione della rinoplastica:

  • la tecnica cosiddetta "chiusa", ove le incisioni sono praticate solo all'interno delle narici;
  • la tecnica cosiddetta "aperta", in cui si aggiunge un'incisione cutanea sulla columella (struttura che divide le due narici).

In ogni caso, una volta praticate le incisioni, la cute viene sollevata dal setto osseo sottostante ed il dorso nasale è modellato mediante la rimozione, se presente, del gibbo osteocartilagineo.

L'intervento termina con la sutura delle brecce chirurgiche e generalmente con il posizionamento di un tampone nasale in entrambe le narici.

Rinoplastica - Chirurgia del naso

Dopo l'intervento

Durante i primi giorni dopo l'intervento si potrà avvertire un lieve dolore pungente o pulsante, di norma controllabile con i comuni analgesici.

La rimozione dei tamponi avverrà dopo un numero variabile di giorni (in genere due o tre), a discrezione del chirurgo e in relazione al tipo di intervento eseguito.

Eventuali punti di sutura saranno rimossi dopo una settimana. La contenzione esterna sarà mantenuta per 7-21 giorni.

L'attività lavorativa può essere ripresa anche precocemente, secondo la tipologia di lavoro e delle necessità di socializzazione. Nella maggior parte dei casi è comunque consigliata una settimana di riposo.

Eventuali attività sportive possono essere riprese dopo 3-4 settimane, purché non espongano il naso a possibili traumi, anche modesti.

 

Il risultato dell'intervento

In condizioni normali, il gonfiore e l'ecchimosi successivi all'intervento si attenueranno significativamente in qualche settimana. Il risultato definitivo, invece, non potrà essere apprezzato prima che siano trascorsi almeno 6 mesi dall'intervento.

In particolar modo, la punta nasale richiederà un periodo ancora più lungo per raggiungere la sua conformazione definitiva, specie dopo rinoplastiche aperte.

Consenso Rinoplastica

Per prenotare una visita:
342.9940519

Prof. Pier Camillo Parodi | Direttore della Cattedra di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica dell'Università degli Studi di Udine
Ordine dei Medici di Massa n. 01051 | P.IVA: 00273630459 | Telefono 342.9940519 | E-mail: piercamillo.parodi@uniud.it

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente